aforismi di una supervisione

Importante quando l‘energia si rappresenta carnalmente sul corpo. SI INCARNA. Energia connessa al desiderio, connessa alla soddisfazione. nella psiche l‘energia è legata.
C‘è un‘aspettativa di piacere. L‘aspettativa rinforza l‘energia.
La LIBIDO: energia che protende al legame fra gli uomini.
La pulsione di morte è dominante sul piacere: PIACERE TOTALE – TOTALE SODDISFAZIONE = MORTE.

L‘energia incontra il corpo e si fa libido. All‘inizio il bambino ha energia, ma deve essere rinforzata da una prerogativa (aspettativa) di vita che rinforza l‘energia.

Sul corpo l‘energia inizia a psichizzarsi. Prime rappresentazioni del piacere. NARCISISMO PRIMARIO.

L‘adolescente difficile ha una quantità di energia che inverte sul corpo. Quindi deve essere maggiormente rappresentata. Il corpo non la regge più. Scoppia nella mente come angoscia oppure esplode sul corpo. Ma il border line non andrà mai sull‘angoscia, perché non ha un sistema di rappresentazioni così strutturate da reggere l‘angoscia. Non hanno difese da questo punto di vista.

Il bambino può organizzarsi in assenza della madre con un incremento della motricità, oppure supplisce questa assenza con rappresentazioni. ma può solo tollerare l‘assenza per un tempo X. Dopo di che gli manca e si forma un buco. Assenza – psicosi bianca – madre morta. E lui non torna più come prima. Vuoto atmosferico.

Il border ha avuto troppa assenza, ma non così tanta da non avere energia.
C‘è energia ma questa energia non ha rappresentazioni.
Come fa uno ad avere aspettative di vita se non può rappresentarsele?

Nelle nevrosi attuali (seconda topica) non c‘è rappresentazione… non c‘è un tessuto che si può ricucire con la psicoanalisi classica. (associazioni)
Siamo nell‘ambito della governabilità dell‘ingovernabile, le passioni che annegano l‘io.

Se una cosa non può essere pensata neanche inconsciamente, allora non può essere neanche rappresentata. Viene dunque rappresentata dal corpo, scarica sul corpo. E il corpo allora è come se portasse un simbolo. L‘inconscio stesso può rimuovere nell‘inconscio… come se la rappresentazione venisse appena toccata dall‘inconscio e rimossa su livelli ancora più profondi.
Comunque l‘energia slegata deve essere comunque scaricata.

Rappresentazioni di piacere: MAMMA TU TI SEI DATA A ME? SI‘ E ALLORA IO POSSO ANCHE FARNE A MENO E CERCARTI ALTROVE- NO, E ALLORA IO VOGLIO MAMMA E MI CI FISSO.

Uno può fare a meno di qualcosa se ce l‘ha avuta. Border line: dovrebbe riuscire ad avere tanto per farne anche a meno. Ma il border line più ha più deve avere. Dovrebbe essere aiutato alla rinuncia. Ma prima deve avere il piacere.

IL NOSTRO LAVORO E‘ DARE PIACERE E RIUSCIRE A RAPPRESENTARSELO QUANDO NON C‘E‘.
CON IL TRANSFERT.

La passione subordina l‘io che deve fare qualcosa… ma quell‘io siamo noi perché loro l‘io non ce l‘hanno.
Noi viviamo in un mondo di rappresentazioni. L‘affetto che sta dentro e non ha rappresentazioni è il dramma dei border line.

Dunque le nevrosi attuali non possono rappresentare perché non possono staccarsi dal concreto e non si staccano dal concreto perché non ce l‘hanno avuto.

Noi curiamo con affetti che però si incrociamo con rappresentazioni. Solo affetti alleviano il dolore, ma non lo trasformano. Psicoanalisi applicata ad un contesto non psicoanalitico… trasformare il dolore, ma l‘assetto è quello psicoanalitico.

FAR SENTIRE IL DOLORE DELL‘ANIMA AL BORDER LINE E‘ IL PRIMO PASSO. Prima di trasformare il dolore bisogna farglielo provare e il dolore è una versione raffinata dell‘angoscia.

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...